Che cosa vedere a Roma in due giorni/2

romeAbbiamo lasciato per il secondo giorno i monumenti più a sud di Roma, ovvero Colosseo, Foro Romano e Fori Imperiali. Se ve lo siete persi, leggete anche il resoconto del primo giorno a Roma.

Se il vostro hotel si trova sulla metro A (rossa) dovrete cambiare a Termini e prendere la B (blu) per poi scendere alla fermata Circo Massimo.

Sì lo so che il Colosseo ha una fermata a sé, ma secondo me è molto più bello e “scenografico” arrivarci gradualmente.

Dicevamo, scendete alla stazione metro Circo Massimo e vi ritroverete presso l’omonimo luogo.
Un antico circo romano che ospitava corse dei cavalli e battaglie navali – venendo inondato con le acque del Tevere -, ricordato in particolare per il mitico ratto delle Sabine.
Visitare il Palatino è come tornare indietro di migliaia e migliaia di anni, si tratta infatti della parte più antica della città, ancora discretamente conservata.
Prendetevi il tempo che ci vuole per passeggiare tra resti carichi di storia, ammirare la grandezza delle costruzioni ed immaginare quanto questa grandezza fosse magnifica al tempo della costruzione.
Usciti da qui dirigetevi verso il Colosseo, ammiratelo dall’esterno nella sua grandezza ed imponenza. Se volte fare uno spuntino troverete qui tantissimi baracchini con panini, hot-dog e snack veloci.

Se avete fatto il biglietto per visitare il Foro Romano sarà incluso anche l’ingresso al Colosseo, dunque gustatevi la suggestiva visita dell’Anfiteatro Flavio (altro nome del Colosseo) e lasciatevi travolgere dai racconti della guida che vi porterà a rivivere antiche sfide e momenti pieni di intensità.Roma

Dal Colosseo imboccate ora la via più bella di Roma, via dei Fori Imperiali e nel suo ultimo tratto vi troverete sulla destra il Foro Traiano con in fondo l’omonima colonna.
Rimarrete estasiati alla vista di una simile grandezza, il fascino di queste rovine è davvero indicibile.

Quando sarete all’altezza della Colonna Traiana vi basterà spostarvi sulla sinistra e vi troverete presso un’altra grande monumento di Roma: Piazza Venezia.
Su questa celebre piazza si affacciano diversi monumenti importanti come Palazzo Venezia che ospita l’omonimo museo nazionale, il Vittoriano ed il Campidoglio, sede municipale della città di Roma.

A questo punto direi che avete visto tutti i monumenti imperdibili da vedere assolutamente a Roma (ricordate l’itinerario del primo giorno).
Sarete piuttosto stanchi ma se avete ancora un po’ di forza e soprattutto tempo, vi consiglio di visitare i Musei Vaticani.
I Musei Vaticani rappresentano una delle raccolte museali più ricche al mondo e visitarli è un’esperienza davvero unica che però richiede tempo. Vi consiglio di risparmiarvi almeno quello della fila e di prenotare i biglietti online :)

I biglietti di ingresso ai Musei Vaticani, al Colosseo, Foro Romano, Palatino e altri monumenti e musei, sono acquistabili online insieme alle visite guidate.

Se invece non avete voglia di arte e preferite rimanere all’aperto potete dirigervi verso il Foro Italico per vedere lo Stadio Olimpico e lo Stadio dei Marmi.

Come raggiungere lo Stadio Olimpico?

Il Foro Italico si trova nella zona nord-occidentale di Roma e la stazione metro più vicina è Ottaviano, da qui potrete prendere l’autobus n° 32 per poi scendere in piazzale della Farnesina (dove potrete ammirare anche il Ministero degli Affari Esteri progettato da Del Debbio).

Diversamente potete scendere alla fermata metro Flaminio e da qui prendere l’autobus n°2 che ha come capolinea la vostra fermata, ovvero piazza Mancini.

 

Testi by Sara Paolucci

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!