Consigli per un viaggio in Vietnam

Se avete intenzione di fare un indimenticabile viaggio in Vietnam, c'è qualcosa che dovreste sapere ;)

Trasporti – come muoversi in Vietnam

Il Vietnam è un paese che si estende soprattutto in “lunghezza”, da nord a sud.
Durante il nostro viaggio di due settimane abbiamo percorso quasi duemila chilometri e per chi desidera attraversare il paese, per le lunghe tratte, sono consigliati il treno o gli sleeping bus. Gli sleeping bus sono autobus molto particolari che al posto dei sedili normali hanno dei veri e propri lettini – molto comodi a dire il vero, ma per quello che riguarda la pulizia dipende – dove si può dormire durante i lunghissimi viaggi da una città all’altra.
Organizzando un viaggio in Vietnam dovete ricordare che i tempi, le distanze, ma soprattutto la velocità sono concetti ben diversi da come li intendiamo noi occidentali.
Tenete sempre in considerazione una velocità di crociera di circa 30 Km/h, anche per spostamenti notturni e con autobus abbastanza moderni. Le strade malmesse ed il traffico praticamente onnipresente non permettono andature più veloci, eccetto che nelle strade principali delle città più grandi.
Per spostamenti più brevi all’interno della città potrete optare per i taxi (una corsa di 10 minuti può costarvi attorno ai 2-3 €), i cyclo: i tipici mezzi di trasporto a pedali, guidati da simpatici vecchini, possono portare anche due persone, ma in salita poveretti! Il costo è di pochi centesimi se dovete spostarvi da una parte all’altra della città; ovviamente dovrete sempre contrattare prima il prezzo per non rimanere fregati. Infine altro mezzo di trasporto sono i motorini – xe-om in vietnamita – ma noi ci siamo ben guardati da provarlo poiché la guida di un due ruote, in Vietnam, esula da una qualsiasi parvenza di regola stradale.viaggiare in Vietnam

Rischio furti

Il Vietnam è un paese sicuro, tuttavia, come in ogni angolo del mondo, occorre avere alcune attenzioni per non incappare in spiacevoli contrattempi.
Il rischio scippi è praticamente nullo, anche per un’imbranata come me che spesso e volentieri giro con lo zaino aperto seminando sulla mia strada oggetti vari, documenti e beni di consumo più o meno indispensabili.
Tuttavia le guide consigliano di fare attenzione sui vari lungofiume e nelle zone meno trafficate.

Contrattazione

Ogni volta che vi appresterete ad acquistare qualcosa preparatevi a una lunga, e talvolta estenuante, contrattazione. Generalmente il primo prezzo che vi viene proposto è circa cinque volte il vero valore dell’oggetto. Contrattare è importante per non rovinare il mercato e i prezzi rivolti ai turisti. Spesso e volentieri i ci si trova a contrattare per pochi spiccioli, ma vi accorgerete che questa attività è molto divertente per voi e per i commercianti con cui avrete a che fare. Spesso non ne avrete voglia ma ricordate che è importante perchè non vengano inflazionati i prezzi per turisti, cosa già attualmente in atto.

Abbigliamento su misura

La città per eccellenza dove farsi realizzare abiti su misura è Hoi An, la meravigliosa, splendida Hoi An.
Anche in questo caso sarà importante una fase di contrattazione prima della realizzazione dell’abbigliamento, tuttavia tenete a mente che se desiderate abiti di qualità con tessuti di qualità, il prezzo sarà sensibilmente superiore a quello delle t-shirt acquistate al mercato.
Per sensibilmente superiore intendo che una camicia di cotone da uomo, perfettamente cucita su misura (ma di un cotone non eccellente) vi costerebbe sui 10 €, dunque capite che tutto è relativo.
Se avete un accessorio preferito che desiderate replicare, fate come me: portate il vostro paio di stivali preferito (ma potrebbe essere anche una cintura, una borsa, una maglia o un qualsiasi capo di abbigliamento) e nel giro di 24 ore potrete averne una copia perfetta identica.
Ricordate che se volete che gli abiti vi calzino a pennello dovrete dare il tempo ai sarti di riprovare gli abiti ed eventualmente aggiustarli, dunque vi occorrerà almeno un giorno e mezzo.abbigliamento su misura Vietnam

Vaccini e profilassi

Per quello che riguarda le vaccinazioni occorre SEMPRE farsi consigliare da un medico e recarsi presso il centro vaccinazioni della propria AUSL. Nel mio caso sono stata fortunata ed ho incontrato medici ed infermieri gentilissimi che mi hanno consigliata nella scelta delle varie profilassi da fare e mi hanno spiegato ogni accortezza da tenere in considerazione.
Nessuna vaccinazione è obbligatoria per chi si reca in Vietnam, ma ce ne sono diverse che sono altamente consigliate. Noi abbiamo fatto tutte quelle consigliate (anche in vista di viaggi futuri): antimalarica, antitifica, antiepatite A, antitetanica e vaccino contro il colera (e altri problemi dell’intestino – dicesi diarrea del viaggiatore -).
Presentatevi al centro vaccinazioni con largo anticipo (circa un mese prima) in modo da essere certi che quando sarete in viaggio siate già coperti.

Se non avete intenzione di fare la profilassi antimalarica preoccupatevi di portare un repellente per le zanzare nel caso in cui abbiate in programma di visitare fiumi, foci, montagne o foreste.

Volare e dormire in Vietnam

Ci sono tantissime compagnie aeree che effettuano voli per il Vietnam: gli aeroporti principali del paese sono quello di Ho Chi Minh City e quello di Hanoi. Noi personalmente abbiamo volato Milano-Ho Chi Minh City e Hanoi-Milano con la Singapore Airlines, una compagnia aerea molto efficiente e dal servizio ottimo, per non parlare dello scalo all’aeroportto Changi di Singapore che è stata una piccola vacanza a sè!.
Leggi anche:

Che cosa vedere in Vietnam

Che cosa mangiare in Vietnam

Photo e testi by Paolucci Sara  e Forti Marco

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!