Un viaggio avventuroso? Andate in Colombia.

Butta via le tue stupide convinzioni sulla Colombia e parti subito: sarà un viaggio bellissimo.

Pensa ad mix di avventura, lusso e cultura, il tutto condito con splendide città coloniali bagnate dal mar dei Caraibi, foreste brulicanti di animali tropicali e tribù indigene, quartieri eleganti dove gustarsi un calice di vino argentino a bordo piscina. Se questo è ciò che pensavi per la tua prossima vacanza prendi il primo volo per Bogotà per iniziare il tuo memorabile viaggio in Colombia.
Non importa quanti giorni hai, se sarà cinque, dieci giorni o un mese sono certa che la Colombia esaudirà i tuoi desideri, a prescindere da che tipo di turista sei e da quanti anni hai.

Clicca sulla gallery per sfogliare le immagini


Per iniziare non dimenticare:

  • Le tue migliori scarpe da trekking per percorrere trail leggendari;
  • Una super protezione solare per combattere il sole caraibico 360 giorni l’anno;
  • Metti in stand by la dieta per assaporare le specialità colombiane senza rimpianti (perché fritto è bello!);
  • Spagnolo, Italiano, Inglese, Spanglish non importa che lingua parli: l’importante è socializzare;
  • E per finire, butta via tutte le stupide convinzioni che hai sulla Colombia!

BOGOTÀ

Bogotà

Foto di Noe Bruschi

Prima tappa non può non essere Bogotà, la capitale, posizionata nel cuore della Colombia in un altopiano a 2640 metri sopra il livello del mare, una perla da 9 milioni di abitanti.

Il cuore pulsante della città è la zona Candelaria, parte storica e coloniale, dove passerai la notte in uno dei tanti alberghetti tipici, sempre puliti e a poco prezzo.
Ti perderai tra i suoi vicoli diroccati, straripanti di balconi fioriti, osterie e ristorantini.
Durante il giorno è d’obbligo visitare il meraviglioso museo Botero, ma non puoi perdere nemmeno il museo dell’oro, dove gratuitamente una guida ti spiegherà l’importanza che ebbe l’oro per i Colombiani ma soprattutto ti racconterà come gli sciamani lo utilizzavano durante i riti spirituali.

BOGOTA

Foto di Noe Bruschi

La sera prendi un taxi e vai a ballare la salsa o a teatro, troverai fantastici locali con musica dal vivo e frizzanti spettacoli di teatro sperimentale.
In zona Candelaria, che è anche la zona universitaria e culturale della città, troverai dopo le 5 di pomeriggio orde di ragazzi del posto che escono dalle lezioni e si rilassano nei tanti locali mangiando Arepa e bevendo tè. Il mio consiglio? Unisciti a loro per uno spuntino pomeridiano!

bogota colombia

Foto di Noe Bruschi

Santa Marta

Il mattino seguente inizia la giornata con caffè “tinto” colombiano e prendi uno dei tanti voli economici, disponibili a tutte le ore per Santa Marta, per spostarti sul mare dei Caraibi e
goderti un po’ di mare e parchi naturali. Santa Marta è una piccola cittadina di mare in stile caraibico, ottimo pesce fresco nei minuscoli ristoranti del centro e fantastico punto di partenza per tour di uno o più giorni nella natura circostante.
Se sei un viaggiatore un po’ masochista e adori il trekking selvaggio, ti consiglio quattro giorni di hike nella jungla colombiana per raggiungere la “Ciudad Perdida”, un percorso decisamente impegnativo, dove immergersi completamente nella natura, dimenticare la civiltà e conoscere da più vicino le tribù indigene che ancora popolano questa terra.
Se invece hai solo voglia di dondolarti su un amaca vista mare, fare un tuffo e mangiare un aragosta appena pescata, recati con un tour organizzato o semplicemente con un bus pubblico al parco di Tayrona.
Puoi visitare diverse spiagge da cartolina, rilassarti, fare snorkeling e magari passare la notte in amaca sulla spiaggia di Cabo, piedi nella sabbia e chiarore della luna, selvaggio e romantico, magari senza tante comodità, ma bellissimo!

Ciudad Perdida Colombia

Foto di Noe Bruschi

ciudad perdida jungla colombiana

Foto di Noe Bruschi

Cartagena

Ed è proprio ora che il viaggio comincia a farsi affascinante. Prendi un bus direzione ovest e raggiungi la sensuale, rovente e carismatica Cartagena. Un vero e proprio gioiello coloniale, con i suoi balconi stracolmi di fiori e giardini tropicali. Il luogo dove lusso, cultura, storia, e meraviglia si incontrano. Una città frizzante, alla portata di qualsiasi viaggiatore, alberghi, boutique, ostelli, pasticcerie e ristoranti per tutte le tasche, e sempre impeccabili.

Cartagena colombia

Foto di Noe Bruschi

Indossa un vestito leggero e scarpe comode perché Cartagena è umida, e tutta da visitare a piedi.
La sera perditi. Fatti guidare dalla musica latina e dalle sue luci soffuse, romantica e sexy, indimenticabile. Non possiamo però dimenticare di essere sul Mar dei Caraibi e un tuffo nelle sue acque turchesi è d’obbligo.
Passa una notte o due a Isla Baru, dormi in una cabana sulla spiaggia per 12 euro e fai una gita in barca fino alla barriera corallina. Rustico ma semplicemente diverso da tutto ciò che hai mai
provato prima, un buon modo per staccare la spina con la realtà per qualche giorno. Cerca di andare durante la settimana, e non farti convincere per il tour giornaliero! Il weekend è decisamente troppo affollato, da evitare.

Isla baru colombia

Foto di Noe Bruschi

A questo punto del tuo viaggio hai due opzioni: o continuare il dolce far nulla nella paradisiaca isola di San Andres, un puntino nel bel mezzo del mar dei Caraibi, dove potrei realmente assaporare la vita di mare, lo snorkeling, le spiagge bianche, i tramonti e chi più ne ha più ne metta.
Oppure, se invece sei un viaggiatore intrepido, ed hai ancora molte energie a disposizione prendi un volo per tornare a Sud, e avventurati alla scoperta di Medellin.

Medellin

Questa stravagante città che ha dato i natali a Botero ed è stata per anni il cuore del mercato della droga con Pablo Escobar, è una città in rinascita, che a suon di ospitalità e cordialità cerca di dimenticare le dure ferite del passato.

Piena di giovani e turisti, Medellìn ti lascerà realmente a bocca aperta, è interamente collegata da una nuovissima metropolitana, e da una teleferica che ti permette di visitare anche le lussureggianti colline circostanti, e vedere l’intera città dall’alto con soli pochi euro.

MEDELLIN

Foto di Noe Bruschi

Piazze piene d’arte e storia, ma anche tanta vita notturna!
La sera la zona del “El Poblado” si accende di luci e musica latina, purò divertimento in stile sud-americano.
Una “cerveza “o due per iniziare e poi a ballare tutta la notte.
Ed è così, tra musica e balli che diamo il nostro “arrivederci” a questo enorme paese, ancora tutto da scoprire.
Un luogo dai mille paesaggi, dai mille colori e ricco di tutte quelle emozioni che un viaggiatore cerca dalle proprie avventure, ospitalità, autenticità ma soprattutto tante storie da raccontare..
Arrivederci Colombia!

 

Chi è Noe Bruschi:

Nata a Rimini e cresciuta tra Urbino, Milano e Los Angeles. Fotografa, Donnavventura e sognatrice divide la sua vita tra Venice Beach e la Romagna, la sua terra d’origine.

Appassionata di avventure estreme  e di tramonti mozzafiato non riesce a smettere di prendere voli verso destinazioni sempre più remote e selvagge! Energica, solare, positiva e sempre in movimento! Per farla felice? Un biglietto aereo e un dolcetto al cioccolato!

Seguite le sue pazzie su:

Visit: https://www.instagram.com/noebruschi/

Noe Bruschi

Noe Bruschi

Wannabe rockstar, #einvece mamma, web writer, tricotillomane, off the beaten path.

  1. Siamo in Colombia da una settimana, in questo momento a Medellin, per ora tutto bene, ci stiamo trovando benissimo, bellissima natura, gente cordiale, storia e cultura interessanti, costi contenuti, poco turismo almeno nella parte interna, abbiamo ancora dieci giorni che passeremo nelle zone più turistiche…vedremo…per ora ve la consigliamo anche noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!