Iguazù

Le cascate di Iguazù si trovano al confine tra la provincia argentina di Misiones, lo stato brasiliano di Paranà e il Paraguay: sono una tra le cascate più maestose del mondo e sono annoverate nella lista delle sette meraviglie.

 

Le cascate sono visitabili sia dal lato brasiliano che dal lato argentino.

Il sistema è composto da oltre 270 cascate all’interno di oltre 67.000 ettari di jungla, che rappresenta l’ecosistema più ricco di piante e animali di tutta l’Argentina. Nel parco si possono incontrare facilmente scimmie, tucani, coati e altri animali; molte altre ancora sono le specie in via d’estinzione che vivono nel parco, come giaguari e caimani.

La parte visitabile è enorme eppure rappresenta solo il 10% di tutto il parco.

Visitando le Iguazu Falls dal lato argentino si possono seguire diversi percorsi su passerella, semplici e generalmente con dislivello limitato, adatti a visitatori di tutte le età. Le viste sulle cascate e in particolare sulla Garganta del Diablo, sono davvero impressionanti. Si può anche prendere parte a tour più avventurosi in gommone.

Iguazú cascate argentina

Le cascate di Iguazù dovrebbero essere senza dubbio una delle tappe del vostro viaggio in Argentina. Solo al parco nazionale potete trascorrere un paio di giorni, ma vi sono altre attività che potete fare nei dintorni, ad esempio:

  • Visitare anche il lato brasiliano, dov’è possibile prendere parte anche ad avvincenti tour in elicottero;
  • Visitare un villaggio Guaranì, la popolazione nativa. Il turismo rappresenta per questi popoli un’opportunità per tenere in vita un’antica cultura. Con i proventi del turismo si sostengono le scuole del villaggio e le visite settimanali di medici, pediatri e ginecologi;
  • Prendere parte a un tour avventuroso nella jungla: provate il canopyng (che è sostanzialmente un lancio sulla foresta appesi a un cavo d’acciaio) e il rappeling (discesa lungo una parete rocciosa verticale);
    cascate Iguazu rappeling adventure tour
  • Vedere il punto dove Argentina, Brasile e Paraguay confinano;
  • Attraversare in bus tutta la provincia, tra le miniere di ametista e le cooperative agricole per recarsi al sito archeologico di San Ignacio Minì per vedere i resti di antiche missioni gesuite.

Non dimenticate di acquistare una scorta di hierba mate, la bevanda più amata dagli argentini, che qui viene estesamente coltivata.

Raggiungere le cascate dell’Iguazù è molto semplice: l’aeroporto Cataratas de Iguazù è a soli pochi chilometri dal parco nazionale, e si raggiunge comodamente da Buenos Aires con un volo domestico Aerolineas Argentinas. Iguazù è una località molto frequentata da eco-turisti e vi sono hotel, ristoranti, agenzie che organizzano escursioni, e ogni genere di commodities per turisti.

Le temperature sono tropicali: calde e umide tutto l’anno.

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!