Spiagge in Sicilia da non perdere

La Sicilia è certamente uno tra i migliori luoghi dove trascorrere le vacanze in Italia. Oggi parliamo di spiagge, anche se io, a dire la verità, andrei anche solo per un tour gastronomico: negli umidi inverni della pianura padana a volte ci penso, a quei cannoli croccanti ripieni di ricotta e cioccolato :).
Tornando alle spiagge, eccone 7 che dovreste vedere, in ordine sparso ed escluse le isole.

Riserva Vendicari

La riserva di Vendicari, sulla costa siracusana, tra Noto e Marzamemi, oltre a una natura incontaminata, offre alcune tra le più belle spiagge della costa ionica: San Lorenzo, Marianelli, Eloro, Vendicari, Calamosche. Aspettatevi spiagge di sabbia immerse nella natura e acque cristalline.

Parte III Il paradiso all'improvviso

Una foto pubblicata da Illary Ragusa (@illy_cafe) in data: 17 Ago 2016 alle ore 04:00 PDT

San Vito lo capo

Ci spostiamo nella provincia di Trapani e troviamo la nota San Vito Lo Capo, letteralmente la punta dello stivale.
Vanta sia spiagge di sabbia che calette rocciose o ciottolose, che fanno capolino tra la rigogliosa macchia mediterranea e l’azzurro caraibico del mare. Ottima zona per un giro in barca o per fare immersioni. Tra le spiagge da non perdere nei pressi di San Vito Lo Capo: Bue Marino, spiaggia dei Macari, Baia di Santa Margherita oltre alla bellissima…

No ma si stava male…malissimo…meglio a casa sì…#sanvitolocapo #marebello #igerstrapani

Una foto pubblicata da francydemu (@francydemu) in data: 16 Ago 2016 alle ore 00:24 PDT

Riserva dello Zingaro

Con sette chilometri di costa abbracciata dal verde di ulivi, mandorli e palme, questa è una tra le più belle riserve faunistiche italiane.
Oltre a rilassarvi in una delle splendide calette di ciottoli, è consigliabile anche un trekking nella natura o una gita in battello da San Vito lo Capo.

Scala dei turchi

Si trova a Realmonte, nei pressi di Agrigento, ed è caratterizzata da una grande falesia bianca a “gradoni”, a picco sul mare blu. La scala dei Turchi è diventata uno dei simboli della Sicilia anche grazie ai romanzi di Camilleri.
Il luogo è spettacolare, ma la luce riflessa sulle rocce è forte: non dimenticate crema protettiva e occhiali da sole.

Scopello

Situato a una quarantina di chilometri da Trapani, tra Castellammare del Golfo e San Vito lo Capo, Scopello è un caratteristico borgo di pescatori. Pare che sia “l’Isola dei Feaci”, dove Omero ambientò l’ultima “tappa” dell’Odissea. Numerosi sono i punti dove fare immersioni.

Wannabe rockstar, #einvece mamma, web writer, tricotillomane, off the beaten path.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!