Valigia minimal: come fare

Minimalismo in valigia: qualche consiglio.

Negli ultimi anni ha cominciato a piacermi la filosofia del minimalismo. L’idea di accumulare cose, non mi attrae più. E in viaggio ancora ancora meno. Ho eliminato dalla mia rubrica tutti coloro che si aspettavano un pensierino dalle vacanze, per dire. 🙂
Se anche voi amate viaggiare leggeri ma siete vittime del retaggio “potrebbe servire”, ecco qualche consiglio (soprattutto motivazionale) per una valigia minimal.

Perché dovreste mettere pochissime cose in valigia

1) Perché non pagherete tasse extra sui bagagli.
2) Perché il viaggio, che sia in aereo o in auto o con qualunque altro mezzo, sarà davvero più agevole. Avrete le mani abbastanza libere e riuscirete a gestire meglio anche eventuali bambini, i quali, non so i vostri, ma tendono a dimenticare al bar, in bagno e in sala d’aspetto trolley e altri oggetti che vengono affidati loro.
3) Perché la preparazione della valigia vi costerà mezz’ora in tutto.
4) Perché durante la vacanza non dovrete perdere tempo nel cercare le tre cose che vi serviranno in mezzo a roba inutile che vi sarebbe potuta servire nel caso che…(io per dire possiedo alcune decine di cuffie da piscina, e ogni volta che servono non le trovo e ne acquisto altre. E non so nuotare!)
5) Perché anche viaggiando “pesanti” dimenticherete qualcosa.

Come ridurre le cose che portate con voi in vacanza

1) Calcolatrice alla mano, pianificate, specie se dovete preparare la valigia per voi e per altri. Se siete una famiglia di quattro persone e andate via sette notti servono esattamente 28 paia di mutande, facciamo 32; altrettanti calzini, e così via. Portate con voi abiti versatili che non richiedano troppi ragionamenti per essere abbinati di giorno e di sera (ad esempio: le magliette in tinta unita vanno bene di giorno con i jeans e la sera con la gonna). Se siete Mark Zuckerberg direi che non avrete problemi di sorta.

armadio zuckerberg

Foto di Mark Zuckerberg

2) Datevi un limite, magari inferiore a quello previsto dalla compagnia aerea. Siete in due e partite per un weekend? Un trolley dovrebbe essere più che sufficiente, specie se è estate o primavera e non dovete portare maglioni.
3) Non temiate che chi è in viaggio con voi noti che mettete lo stesso jeans due volte. Con questo non voglio dire che non dovete lavarvi, però non importa cambiarsi continuamente solo per il gusto di cambiarsi. Chi è in viaggio con voi probabilmente vuole solo stare con voi.
4) E infine, eliminate tutto quello che “potrebbe servire” perché probabilmente non servirà.

Che cosa mettere in una valigia da 10kg?

Se vi ho convinto (o eravate già convinti) e programmerete il prossimo viaggio solo con un bagaglio a mano, allora vi porrete il problema di che cosa mettere in valigia. Naturalmente dipende da quanti siete, dove andate e quanto state via e non sarò io, ora, a darvi la risposta definitiva. Anche il tipo di alloggio che scegliete, fa cambiare molto il contenuto della valigia. Se andate in hotel non dovete preoccuparvi di asciugamani, ciabattine e in genere neanche di shampoo e bagnoschiuma; se affittate un appartamento, non sempre avrete tutto a disposizione; se andate in tenda non avrete nulla a disposizione e dovrete farvi piacere lo stile spartano, magari scegliendo un detergente che vada bene per tutte le parti del corpo, compresi i capelli; se viaggiate in macchina la tentazione di portare dieci paia di scarpe potrebbe farsi sentire…Insomma, dipende.
Tra le cose che non possono mancare, secondo me:

  • Un jeans, felpa, calzini e foulard anche se è estate e andate al mare, che se vi piglia freddo vi rovinate la serata.
  • Scarpe da ginnastica. Servono sempre, spesso anche per raggiungere la spiaggia. Ovviamente quello che occupa più spazio, dome la scarpa da ginnastica, può essere indossato durante il viaggio.
  • In linea di massima una maglietta al giorno, un intimo al giorno, qualche pantaloncino: il tutto possibilmente basic (sì, anche l’intimo). Il basic tra l’altro si abbina benissimo con gli accessori esagerati, se temete l’anonimato.
  • Se siete tra i fortunati che riescono a leggere un tot di libri in vacanza, allora forse vale la pena pensare a un ebook reader.
  • Beauty: in ottica di minimalismo potreste programmare il beauty con eventuali compagni di viaggio. Uno porta il dentifricio, uno lo shampoo, uno il bagnoschiuma. Ancora meglio: campioncini da hotel. Conservate le confezioni e riempitele con il contenuto di una confezione normale di bagnoschiuma. Anche le saponette non sono male: occupano poco spazio, non sono liquide e quindi vanno bene anche se volate, e le potete abbandonare prima di rientrare, senza drammi.

Wannabe rockstar, #einvece mamma, web writer, tricotillomane, off the beaten path.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!