Cose che dovreste sapere se volete andare a Cuba

Cuba non è solo un’isola dei Caraibi dove trascorrere una vacanza selvaggia o organizzata, tra spiagge bianche, acque limpide e cocktail incredibili, ma anche un sistema unico al mondo: se avrete la pazienza di scoprilo non vi lascerà indifferenti. Anche se non è detto che vi incanterà in tutti i suoi aspetti: per permettergli di affascinarvi dovrete abbandonare alcuni pregiudizi, sposare il mindset cubano, e accettare di vivere un po’ alla giornata. Su quest’isola non vi mancherà certo il contatto con la gente, le avventure al limite del probabile, il sound e il divertimento.
Se invece prediligete uno stile di vacanza più organizzato, e soprattutto cercate il relax e il caldo d’inverno, Cuba fa comunque per voi: le spiagge, specie nelle località turistiche del nord, sono attrezzate, fruibili e, certo, belle.
Ecco qualche consiglio e  informazione pratica per chi sta muovendo i primi passi nell’organizzazione di un viaggio su questa incredibile isola.

viaggio cuba consigli

Informazioni pratiche per un viaggio a Cuba

Budget

Se intendete acquistare un pacchetto vacanza potreste anche spendere meno di mille euro, a seconda del periodo e della soluzione che scegliete.

Se acquistate solo il volo, il prezzo potrebbe variare notevolmente da compagnia a compagnia, da periodo a periodo: il prezzo medio di un volo per L’Avana, dall’Italia, davvero molto indicativo, potrebbe essere attorno alle 700/800 euro andata, ritorno e tasse. Ma potreste spendere anche di meno o di più. Il consiglio è quello di tenere monitorate le offerte già diversi mesi prima della partenza, e acquistare senza indugio quando il prezzo scende.

Per dormire, se cercate una vacanza low budget nelle casas particulares (abitazioni private che, autorizzate, affittano stanze ai turisti) spenderete circa 25 euro a testa a notte. Se dovete scegliere tra un hotel scadente e una casa particolare, scegliete la seconda: probabilmente sarà più accogliente. Infatti, un tre stelle cubano non sempre corrisponde a un tre stelle italiano. In ogni caso, se desiderate soggiornare in hotel, il consiglio è quello di prenotare con un intermediario: i costi dei pacchetti e delle prenotazioni tramite agenzia (anche online) sono inferiori di quelli che l’hotel vi propone direttamente.
Per quanto riguarda il cibo, i prezzi potrebbero variare notevolmente che vi rechiate in un locale turistico o meno: per fare un calcolo di massima, 15 euro a pasto vi basteranno. In genere, si può mangiare anche direttamente nelle case particolari a una decina di euro. Non aspettatevi, in generale, pasti indimenticabili, neanche al ristorante. Almeno, questa è la mia opinione, de gustibus
Non importa che prevediate grandi budget per lo shopping perché i negozi sono pochi. Tutto quello che porterete a casa sarà probabilmente una scorta di rum, sigari e forse qualche souvenir economico.

itinerario Cuba 2 settimane

Foto di Sara Boccolini

Visto, documenti e assicurazione sanitaria

Se non avete il passaporto, procuratevelo. Calcolate circa 200 euro tra bolli, foto e tasse e un periodo che varia da questura a questura: potrebbero servire pochi giorni, ma anche alcune settimane.
Il visto potete procurarvelo presso un tour operator o un’agenzia di viaggi per circa 25 euro.
È obbligatoria anche un’assicurazione sanitaria.

Cuba

Noleggiare auto?

Guidare a Cuba non è l’esperienza più rilassante che possiate fare. Di contro il trasporto pubblico non è esattamente veloce e capillare.
Se decidete di noleggiare un’auto sappiate che le strade sono abbastanza, ehm, disagevoli; le indicazioni stradali scarse, e ai passaggi a livello non ci sono le sbarre.
Il traffico è poco persino a L’Avana. Fuori da L’Avana, guidate piano per non investire cavalli, carrozze e mezzi di trasporto che non vi aspettereste.

viaggio a cuba noleggio auto

Trasporti

Anche il trasporto, a Cuba, è un’avventura. Siete pronti?
I treni sono generalmente sconsigliati: sono rari e lenti. Avendo tempo però, è un’esperienza anche quella.
Gli autobus Viazul che collegano città a città sono abbastanza comodi ed economici. Potrebbe piacervi anche l’esperienza di attraversare città e villaggi dove probabilmente non vi fermerete.
I taxi sono il mezzo di trasporto più usato dai turisti. Ma non sono sono tutti uguali. In particolare, chiunque possieda un mezzo, vorrà portarvi in giro. Potreste salire su sidecar, vecchie auto scalcagnate, carrozze trainate da cavalli, risciò, motorini a forma di mango, Chevrolet anni ’50 dai colori sgargianti. Il taxi più economico è il taxi condiviso, cioè un mezzo dove è presente un numero molto variabile di persone che compiono il vostro stesso itinerario. Quando avete a che fare con i tassisti e in generale, con i cubani, non siate sprovveduti e chiedete il prezzo in anticipo.

trasporti cuba viaggiare

Internet

Una vacanza a Cuba è un digital detox, che vi piaccia o meno. Se non vi piace l’idea, secondo me finirete comunque per apprezzare l’evenienza, ma magari avvisate in anticipo in ufficio che non sarete reperibili.
In ogni caso, aveste la necessità di leggere le email o di postare qualche foto in tempo reale per far morire di invidia gli amici di Facebook, non vi sarà difficile scoprire in quali punti vi è una rete wifi.
In genere, vicino ai punti wifi, è possibile acquistare una card Etecsa che permette, inserendo le credenziali fornite, di navigare un’ora al costo di (ad oggi) 3 pesos. Anche nei resort in genere c’è il wifi, a pagamento. Cercare di telefonare con Whatsapp o con un altro sistema basato su internet, costa certamente meno che telefonare con il vostro operatore italiano.

hotel a cuba

Valuta locale

A Cuba vige una doppia economia: i locali utilizzano la moneta nazionale (CUP), mentre i turisti utilizzano la moneta convertibile (CUC). La moneta cubana vale circa un quarto di quella convertibile. Sappiatelo, nel caso che qualcuno cerchi di cambiarvi denaro per strada: potrebbe rifilarvi CUP al prezzo dei CUC. La moneta convertibile è agganciata al dollaro.
Non è possibile acquistare CUC al di fuori di Cuba. Potete cambiare direttamente i vostri euro presso le Cadeca. Il tasso di cambio all’aeroporto è generalmente più svantaggioso, ma vi servirà qualche pesos per arrivare in città in taxi (circa 25): il consiglio è quello di cambiare pochi soldi all’aeroporto. Chiedete tagli piccoli perché i tassisti, notoriamente, non hanno avranno resto ;).

viaggio cuba informazioni

Sicurezza

Se vi fate un giro per il web, troverete un sacco di informazioni sulle fregature cubane e sui jineteros, ovvero i truffatori professionisti. Potrebbero tentare di vendervi sigari scadenti per strada, di cambiare denaro, di barare sul resto quando acquistate qualcosa. Chi vi invita a bere o a mangiare, anche se non lo dice, dà per scontato che offrirete voi. Non siate sprovveduti. Detto questo, Cuba è considerato un posto sicuro. La polizia è onnipresente e, almeno dove ci sono i turisti, la mia impressione è che per i cubani sia più conveniente cercare di fregare che rubare.
Insomma, siate accorti ma non completamente diffidenti, perché se non parlate con nessuno per paura di farvi fregare, vi perdete qualcosa :)

Qui un itinerario di 15 giorni.

musica cubana

Foto di Sara Boccolini

Wannabe rockstar, #einvece mamma, web writer, tricotillomane, off the beaten path.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!