Week-end a Berlino: meraviglioso equilibrio tra antico e moderno

Porta di Brandeburgo

Se cercate consigli di viaggio su Berlino aggiornati, consultate il post di lol.travel blog che vi porta a spasso per i quartieri di questa meravigliosa città.

Vincitrice per un pelo del sondaggio tra voi lettori, ecco a voi la nostra recensione di Berlino, grandiosa ed affascinante capitale della Germania. Dopo averla spuntata su Bilbao, Marrakesh, Torino e Roma (che potremmo comunque recensire in futuro!) oggi dedichiamo questo post a raccontarvi un week-end proprio nella città simbolo della Germania. L’aspetto senza dubbio più noto di Berlino è la sua suddivisione alla fine della seconda guerra mondiale in due settori, che peraltro rimane ancora evidente: lo splendore della zona Ovest stride ancora con la trascuratezza della zona Est. Solo nel 1989 con la caduta del muro Berlino tornò ad essere unita, creando quel sentimento di speranza ed entusiamo mondiale.

Berlino è una città piacevole tutto l’anno, anche se il periodo migliore per visitarla è sicuramente in primavera o in estate, quando la temperatura è più dolce.

Ma la magia di Berlino sta anche nell’aver saputo unire antico e moderno in maniera perfetta. Vera e propria fucina di idee, novità e progetti di ogni sorta, di solito chi visita Berlino è colpito dalla sua enorme capacità di proiettarsi nel futuro, senza dimenticare il passato e i suoi avvenimenti tragici, magnificamente incarnati dai suoi celebri e grandiosi musei, che renderanno felici gli appassionati di cultura.

Informazioni Generali

  • Documenti personali: passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio. Per i minori consultare la normativa vigente sul il sito della Polizia di Stato.
  • Visto d’ingresso: non richiesto.
  • Copertura sanitaria: potete richiedere al Ministero dell’Economia e Finanze la Tessera Europea di Assicurazione Malattia, altrimenti potete stipulare un’assicurazione sanitaria che in caso di necessità copra le spese mediche e i costi di rimpatrio aereo sanitario.
  • Formalità valutarie e doganali: nessuna.
  • Viaggiatori con animali: non è possibile introdurre cani, non dotati di microchip o tatuaggio, senza passaporto e vaccinazione antirabbica.

Aeroporti e collegamenti

Berlino possiede tre aeroporti: Tegel per i voli europei, Schonefeld per quelli internazionali e Tempelhof, diventato famoso durante gli anni della guerra poichè utilizzato dagli alleati per il loro ponte aereo. Quest’ultimo aeroporto è stato chiuso definitavamente il 30 Ottobre 2008, negli ultimi anno era utilizzato per far atterrare prevalentemente i voli interni alla Germania.

Aeroporto Berlino Tegel

Si trova a soli 8 Km dal centro, che potrete raggiungere in taxi impiegando circa mezz’ora in base al traffico e spendendo sui €15,00. Inoltre, da Tegel è possibile raggiungere la Zona di Mitte con grazie al Jet Express Bus TXL e gli autobus X9 e 109 che collegano Tegel con la zona Ovest della città.

Aeroporto di Berlino-Schonefeld

Dista 22 chilometri dal centro città: per trenta euro circa è possibile raggiungerlo in taxi. E’ servito anche dal treno espresso S9 che parte ogni dieci minuti verso il centro città, un biglietto costa €2,00 solo andata. Per il ritorno bisogna comprarne un altro uguale. Ogni venti minuti passa anche  l’autobus 171 che collega l’aeroporto con la stazione Rudow U-Bahn, con collegamenti diretti per il centro di Berlino.

Come arrivare

Raggiungere Berlino è facile e soprattutto low cost. Le principali compagnie aeree low cost che effettuano collegamenti Italia-Berlino sono EasyJet per l’aeroporto di Berlino-Schoenefeld e AirBerlin per l’aeroporto di Berlino-Tegel.

Sistemazione a Berlino

Anche Berlino come tutte le grandi città propone un’offerta molto ampia a livello ricettivo. Ci sono soluzioni per tutte le tasche, dalle soluzioni più economiche a quelle più lussuose, tuttavia, paragonata a molte altri capitali europee, le strutture ricettive sono in genere più economiche. Ciò che contraddistingue tutti gli hotel tedeschi è comunque la grande cura per la pulizia, anche negli hotel più modesti. Puoi cercare a partire da qui la soluzione hotel più vicina alle tue esigenze.

Cosa Vedere a Berlino

Alexander Platz

  • Porta di Brandeburgo: è il vero e proprio simbolo della città, soprattutto dell’unità tedesca, alla sommità della quale si erge la quadriga creata nel 1794 (il carro trainato dalla Vittoria alata), simbolo del militarismo prussiano. Fotografatissima dai turisti, è stato spesso teatro di manifestazioni politiche
  • Postdamer Platz: una delle piazze più all’avanguardia del mondo con edifici firmati da archetetti tra i più famosi, come Renzo Piano. L’idea di costruire questa piazza nacque nel 1685 allo scopo di creare un vero e proprio centro della città,  un punto di passaggio.
  • Neue Wache: costruzione neoclassica che ricorda i caduti per colpa delle guerre e delle dittature. La costruzione è molto semplice, tuttavia l’interno è disarmante e suggestivo.
  • Tiergarten: è il polmone verde della città, un’enorme parco all’interno del quale si trova il famoso Zoo,il più antico della Germania.
  • Reichstag: maestosa sede del Parlamento tedesco, diventata famosa per la sua cupola di vetro e acciaio di Sir Norman Forster. La cupola rappresenta una grande attrazione turistica, poichè è accessibile tramite un ascensore che vi poterà direttamente sulla terrazza del tetto. Da qui, salendo una rampa a spirale si giunge alla sommità del luccicante “alveare”, dove si trova un praticolare sistema di specchi che riflette la luce in ogni direzione.
  • Sony Center: un complesso di sette edifici super moderni a opera di Helmut Jahn. In uno di questi si trova anche la sede della Sony.
  • Pergamon Museum: uno dei più importanti musei archeologici del mondo ed anche un vero e proprio spettacolo. E’ diviso in tre sezioni: Arte Antica, Asia Anteriore, Arte Islamica, conserva grandi capolavori del passato come l’altare di Pergamo, la porta del Mercato di Mileto e la porta di Ishtar con la strada della processione. E’ situato nell’isola dei Musei sul Fiume Sprea. Il biglietto d’ingresso è pari a €12,00. Un consiglio: se uscite dal museo e avete fame fermatevi a mangiare al Pergamon Cafè – pranzo economico e a base di ricette tipiche berlinesi.
  • Il Museo del Muro: questo interessantissimo museo conserva le tappe storiche del famoso Muro, che per 30 anni divise Berlino tra la zona occidentale, sotto la protezione ed il controllo degli Stati Uniti e la zona orientale controllata dall’Unione Sovietica. Nei 28 anni durante i quali il Muro ha troncato in due la città (1961-1989) oltre 5000 persone tentarono di oltrepassarlo: 3.200 furono catturate, 191 persero la vita. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 22.00. Il biglietto d’ingresso intero costa €12,50.

Come muoversi

Berlino è facile da visitare anche grazie ai numerosi ed efficienri mezzi di trasporto che offre.

Metropolitana

Ci sono due tipi di metro: quella classica sotterranea identificata dalla U (U-Bahn) su fondo blu. Circola dalle 4 del mattino all’una di notte. Nel fine settimana, invece, le linee numero 1, 15 e 9 circolano tutta la notte. C’è anche la metro di superfice, la S-Bahn, le cui stazioni sono identificate da una S su fondo verde. La U Bahn conta 9 linee con 170 stazioni per un’estensione pari a 150 chilometri. Il costo del biglietto varia in base alla zona in cui si circola. Il giornaliero va da €5,70 a €6,00, mentre il biglietto settimanale da €26,20 a €31,00.

Autobus

Gli autobus circolano tra le 4.30 del mattino e l’una di notte. Solo gli autobus principali circolano tutta la notte. Sono lenti ma confortevoli e le fermate sono contraddistinte da una grande H.

Taxi

Le principali stazioni di taxi si trovano in questi punti:  Zoo Stazione, Hardenbergplatz, Savignplatz, Alexanderplazt, Under den Linden, Volksbuhne. Il prezzo di partenza è di €7,00 (più 3 euro per un taxi chiamato per telefono) e la tariffazione varia secondo le distanze.

Abbonamenti

Per il vostro week-end a Berlino è necessario acquistare la Berlino Welcome Card. Si tratta di una card per due, tre o cinque giorni che permette di avere accesso gratuito a tutti i mezzi di trasporto pubblico e ingresso scontato in più di cento attrazioni della città. E’ possibile acquistare la card negli uffici turistici, presso le stazioni dei treni, le fermate degli autobus e alcuni hotel. Il costo della card che dura 48 ore è di €16,50, mentre quella da 72 ore costa €21,50. La card della durata di 5 giorni costa €29,50.

Curiosità tra shopping e piatti tipici

Birra Tedesca

Per gli irriducibili dello shopping, ecco le tappe obbligatorie da non perdere assolutamente: Hackesche Hofe, matrioska di cortili che nascondono boutique, librerie d’arte, caffè e ristoranti. Per gli amanti della Francia a Berlino ci sono le Galeries Lafayette all’interno di un’affascinante struttura disegnata da Jean Nouvel. Per chi è alla ricerca delle nuove tendenze in termini di moda, invece, è necessario passare dal Quartier 206, all’interno delle gallerie di Friedichstadtpassagen.

Metropoli dinamica e cosmopolita Berlino delizia i suoi turistici con una vita notturna per tutti i gusti: dagli svaghi intellettuali (numerosissimi i festival, le opere e le orchestre) a locali, birrerie e discoteche (imperdibili la birreria Prater, i locali del quartiere Kreuzberg, il Sage Club e il Kit Kat Club).

Per quanto riguarda la gastronomia, la cultura tedesca presenta molti piatti in agrodolce con contrasto di dolce e salato. Ognuno dei sedici stati della Germania presenta tuttavia piatti tipici. Se passate da Berlino dovete assolutamente assaggiare il Berliner Eintopf, stufato di carni miste con cavolo, patate e fagioli; le Rostbraten, bistecche con cipolle; le Rippenspeer, costine di maiale affumicato e per finire in dolcezza il Berliner BaumKuchen o dolce-albero, un tronco dolce di cioccolato e biscotto. Per chi ama mangiare passeggiando c’è un vero e proprio cibo da strada che si gusta al cartoccio e si tratta di salsiccia arrostita con curry e salsa barbecue in vassoi di cartone.

In merito alle bevande, penso che la birra tedesca parli da sola. Dovrò dedicare un solo post alla rassegna di ogni birra! Se qualcuno di voi vuole cominciare a lasciare consigli è ovviamente ben accetto! 😉

Per le foto ringrazio Federica di Viaggi Lowcost! La prima foto è relativa alla Porta di Brandeburgo, la seconda è uno scorcio di Alexander Platz, mentre la terza raffugura due tipici boccali di birra.

  1. Molto volentieri!adoro le birre belghe ma non disdegno neppure quelle tedesche..tienimi pure in considerazione, ti aiuto volentieri! ; )

  2. Fino a tre ani fa (e forse anche ora) i trasporti pubblici di Berlino erano gemellati con quelli di Roma e c’era un supersconto sull’abbonamento berlinese per chi esibiva l’abbonamento mensile all’ATAC. Quindi se lo possedete e siete diretti a Berlino, da Roma, non dimenticate di metterlo in valigia;))

  3. Wow….bella notizia, peccato che io non sia di Roma : (
    Comunque il trasporto berlinese, soprattutto la metropolitana non mi è piaciuta molto, è un po’ dispersiva, troppe fermate e poco centrali, almeno questa è l’impressione che ho avuto.

    La cosa strana è che quando sono andata io, in gennaio, alle 18 non c’era già nessuno in strada e ancora meno nelle metropolitane…2 o 3 persone e basta e fortuna che ero a Berlino! Però nel complesso la città
    mi è piaciuta molto, davvero strana!

  4. Grazie Mille per il consiglio!
    Lettori Romani aprite bene le orecchie se siete in partenza per Berlino portate con voi il vostro abbonamento ai mezzi pubblici!!!
    Quando si può risparmiare..perchè non farlo!

  5. Thomas dice:

    Ho in programma di andare a Berlino, ho sentito che e’ possibile l’acquisto di una card da 13 euro circa la quale da la possibilità di visitare tutti i musei entro 3 giorni. Saluti Thomas

  6. ciao raga!!! sicuramente la migliore guida trovata in rete!!!
    una cosa nn mi è kiara: la berlin welcome card , costa 29 euro e vale x 2 persone e in piu possiamo prendere tutti i mezzi di trasporto senza limiti di orario?
    se è così è convenientissimo, ma mi sa ke ho kapito male…ciaooo

  7. Ciao Lina
    il costo della Berlin Welcome Card è a persona. Tuttavia è conveniente perchè l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici è illimitato e così puoi spostarti liberamente notte e dì! Inoltre ci sono numerose agevolazioni per musei ed attrazioni! A presto, Giulia

  8. Ciao,parto per berlino sabato mattina…ho letto della berlin welcome card…dove posso acquistarla?è ancora valida per girare su tutti i mezzi di trasporto compresa la metro?grazie Giulia

  9. Un fine settimana per Berlino non basta!!! io ci ho passato un paio di mesi l’anno scorso, volevo migliorare il mio tedesco… vi assicuro che la città non è cara e che in proporzione passarci qualche settimana è meno caro che passarci solo qualche giorno… se siete studenti è un’esperienza che non potete perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Vuoi essere sempre informato?
Non perderti i nostri articoli e tutte le novità per i tuoi viaggi!